Antonio Bissiri

Antonio Bissiri2017-11-08T16:11:48+00:00

Project Description

Nasce a Bosa il 03/08/1982. Dal 2001-2002 inizia a studiare danza a Macomer (NU) presso la scuola “Speridan”, direzione artistica: Giovanna Maninchedda , dove studia danza classica, contemporanea e moderna. Nel 2003-2007 studia presso lo “I.A.L.S. Roma ” dove approfondisce lo studio della tecnica classica, contemporanea e dell’hip-hop, Studia con Mariella Castelli, Radu Ciucà, Sasha Ramos, Roberto Salaorni, Mauro Astolfi, Caterina Felicioni e Erika Silgoner. Dal 2006 studia improvvisazione e inizia un percorso di approfondimento della tecnica contemporanea con Erika Silgoner, entrando nella Esklan Art’s Factory. Assistente di Erika Silgoner partecipa a workshop di rilievo: in Italia Mediterraneo Dance Festival (Reggio Calabria) e Expression stage internazionale di danza I.D.A. (Ravenna), all’ estero Hig level Dance Festival, (Mosca) e Plesno Poletje Dance Cump (Šempeter pri Gorici). Nel 2008 danza per Esklan Art’ Factory alla Rassegna “ L’Arte e il suo Mestiere” Premiazione Cinematografica e Teatrale e nel 2013 a Bordeaux nella pièce Moustache. Nel 2011 danza col ruolo principale nel Film Blind Morning di Daniele Consoli e Massimiliano Coppola Prodotto da Atlantide Film con il patrocinio della Regione Sicilia Dip.to dei Beni Culturali e dell’identità Siciliana.

Nel 2013 inizia a lavorare a progetti coreografici personali a Catania, Macomer, Varedo, Reggio Emilia, Modena, Cesena, Cagliari e Sassari. A Marzo dello stesso anno entra nella Compagnia Artemis Danza di Monica Casadei per La Doppia Notte Aida e Tristan, commissionato dal Teatro Comunale di Bologna con elaborazioni musicali del Maestro Claudio Scannavini e l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, diretta dal Maestro Felix Krieger. Nel 2013 fonda, con Fabio Sau, “Prendashanseaux Danza e Fotografia”, iniziando un percorso di sperimentazione, legato all’interazione fra più linguaggi artistici, in particolare a quello della Fotografia. A Gennaio 2014 entra nella compagnia di teatro danza “Teatro dei Servi Disobbedienti” diretta da Federica Amatuccio, con la quale collabora come danzatore e coreografo alla produzione della pièce teatrale “Fimmina Morta” che debutterà il 14 Ottobre dello stesso anno al Teatro Eschilo di Gela.

Nel Luglio 2015 per il Festival della Resilienza e con il Teatro Massimo di Cagliari, lavora al primo studio di Resilia, portando in scena la prima interazione fra danza e fotografia nello scenario del sito nuragico di Tamuli a Macomer; la stessa pièce si sviluppa nei mesi a seguire, diventando attraverso un secondo studio, performance situazionista in cui l’arte interferisce con il senso comune tra i corridoi e le vetrine della galleria Auchan. A Dicembre 2015 |Resilia| va in scena al T-Off di Cagliari all’interno della rassegna “1000 piani del teatro contemporaneo” di Origamundi. Nello stesso mese in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Sassari e con il LEM “Laboratorio di Estetica Moderna” inizia il terzo studio attraverso un laboratorio coreografico multimediale di 5 giorni che si snoda tra le vie del Centro Storico di Sassari, dove la danza e la fotografia si manifestano in performance situazioniste ed effimere, prese di posizione, vere e proprie Interferenze Urbane.

Il 31 Gennaio 2016, al Teatro Civico di Sassari (Palazzo di Città) debutta nella sua forma completa | Resilia| Interferenze Storiche. A Giugno 2016 coreografo ospite nel progetto “Danze senza Quartiere” all’interno del progetto “Il viaggio del gesto: itinerari multidisciplinari nel contesto urbano per il cittadino del mondo” organizzato da ASMED, Associazione Sarda Musica e Danza. Ad Agosto 2016 ospite alla seconda edizione del “Festival della Resilienza” con “ |Resilia| Interferenze Storiche” e “Ritorno in Tre Passi -primo studio-”. A ottobre 2016 partecipa alla residenza artistica “Cantiere di Lavoro Teatrale”di Progetti Carpe Diem sotto la direzione artistica e organizzativa di Aurora Aru e Franco Marzocchi. Nello stesso mese in coproduzione con FIND-ER Festival Internazionale Nuova Danza presenta all’Auditorium di Cagliari in prima nazionale “Acabar”.

A Dicembre 2016 nell’ambito del festival “Sardegna – Figli della Dea Madre” organizzato da Progetti Carpe Diem debutta con la pièce “Ritorno in Tre Passi” e con la performance site-specific “Feminas”. Fra Dicembre e Gennaio 2016 partecipa alla Residenza Artistica “Terre dal cuore di vetro” di Progetti Carpe Diem.
Attualmente Coreografo/Direttore Artistico di Prendashanseaux Danza e Fotografia, insegna danza contemporanea presso la scuola “Laboratorio Danza & Teatro” Longiano-Cesena e “Officina Danza Studio” Modena. Collabora con STED Modena al progetto sted|STUDIO che ha come obiettivo quello di sostenere attività culturali quali ricerca e sperimentazione nell’ambito della danza del teatro, della musica e della fotografia attraverso l’organizzazione di workshop e la programmazione di eventi spettacoli ed esposizioni.

Ultime news: